L'isola non trovata

....appare, a volte, avvolta di foschia, magica e bella, ma se il pilota avanza su mari misteriosi è già volata via, tingendosi d'azzurro, color di lontananza...

Il blog è il diario delle mie escursioni in kayak: da solo, con mia moglie o con vecchi e nuovi amici...perchè quando sono stufo delle autorità costituite prendo il largo e me ne vado in posti bellissimi e in altre storie...

lunedì 31 marzo 2014

Le cinque terre: da Monterosso a Riomaggiore e ritorno

Con l'amico Andrea bella pagaiata di circa 22 km da Monterosso a Riomaggiore nel levante ligure per circa 3 ore e 45 minuti con andatura tranquilla per goderci il panorama e scattare un po' di foto.
Ci siamo imbarcati lasciando l'auto al parcheggio di Fegina, direttamente sul mare, ottimo e unico posto per potersi avvicinare con l'auto al mare e metter in acqua i kayaks, in tutti gli altri paesi delle cinque terre non vi è possibilità alcuna in quanto occorre lasciare l'auto centinaia di metri a monte degli accessi al mare.
La giornata è bellissima, il mare calmo e la temperatura segna 20 gradi: perfetto.
Partiamo con Andrea che cerca di pescare alla traina con uno strano macchingegno autocostruito, ma, dopo poche decine di metri, l'esca finta si impiglia in una rete sommersa e  qui finisce la speranza di pranzare a base di orate e branzini.
Ma va bene lo stesso anzi meglio siamo più liberi di pagaiare seguendo il nostro ritmo.
Entriamo nel porticciolo di Vernazza tra turisti, per lo più stranieri, stesi al sole, passiamo Corniglia appollaiata sulla falesia a picco sul mare, ci infiliamo tra i giardini di roccia di Manarola e arriviamo, dopo circa 2 ore dalla partenza, a Riomaggiore, sede del parco Nazionale delle 5 terre.
Sbarchiamo nel minuscolo porticciolo e ci concediamo una merenda a base di focaccia ligure e due pocket coffee a testa: che lusso!! Magari la prossima volta ci infiliamo in una trattoria ma poi chi ce la fa a tornare ?.
Il ritorno è più veloce anche perchè tagliamo i golfi, le casette colorate dei vari paesini ci sorridono alla nostra destra mentre alla nostra sinistra il mare scintilla e rifrange la luce del sole, in lontananza una barca con le vele gonfie e tese verso l'orizzonte:
Ulisse che cerca Itaca perduta ?
O cerca di perdersi nell'immenso mare per seguir virtute e canoscenza ?
Non lo sapremo mai.

"......e ianda ue ue e ianda ue ue e ianda io oo...."
Creuza de Ma

Partenza
 
Monterosso
Andrea
Orizzonte
Pescatore
Ingresso a Vernazza 
  
Vernazza
Andrea doppia Vernazza
 Corniglia
 Corniglia
 Manarola
Manarola
Riomaggiore 
 
Andrea entra a Riomaggiore
 
Riomaggiore
Boe a Riomaggiore
Sosta a Riomaggiore per una focaccia

Acthung banditen
Ritorno
Verso Itaca ?

2 commenti:

  1. ciao, sto organizzando per il prossimo weekend ma speravo di farci un paio di giorni... hai incontrato da qualche parte lungo la strada un campeggio vicinissimo al mare? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco, scusa se ti rispondo solo oggi ma non avevo visto il tuo commento. Alle 5 terre campeggi in riva al mare non ce ne sono e tra l'altro anche l'accesso con il kayak NON è per nulla agevole lungo la costa da Riomaggiore a Monterosso, solo a Monterosso con ampio parcheggio in riva al mare anche se piuttosto caro!!! C'è un campeggio vicino al mare a Deiva Marina ma sei già fuori dalle 5 terre però la costa da Monterosso fino a Sestri Levante è molto interessante ugualmente e in due giorni potresti farla.

      Elimina

Post più cliccati