L'isola non trovata

Il blog è il diario delle mie escursioni in kayak: da solo, con mia moglie o con vecchi e nuovi amici...perchè quando sono stufo delle autorità costituite prendo il largo e me ne vado in posti bellissimi e in altre storie...

domenica 27 settembre 2015

Tra Riomaggiore e Portovenere: le due terre dimenticate

Tanto per curare l'epicondilite che mi tormenta il gomito sinistro da oltre un mese, oggi ventidue km di pagaiata di inizio autunno nella Liguria di Levante alla ricerca delle due terre dimenticate.
Le famose cinque terre, infatti, sono in realtà sette, alle famosissime e frequentatissime Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore si deve aggiungere Tramonti di Biassa e Tramonti di Campiglia ultimi paesini abitati prima delle verticali e inaccessibili scogliere delle Rosse e del Muzzerone, quest'ultima divenuta una famosa e magnifica falesia per l'arrampicata sportiva.
Tramonti di Biassa e Tramonti di Campiglia sono costituiti da poche case arrampicate sulla roccia e contornate da vigneti e ulivi terrazzati con vertiginose scalinate che conducano alle spiagge di grossi ciottoli con un mare limpido e blu profondo.
Alla fine della giornata l'epicondilite mi sembra regredita forse merito della mia vecchia pagaia in legno Azzali KSA che ho rispolverato per l'occasione: calda, morbida...e poi c'è chi dice che le pagaie in legno sono superate.......


 La chiesa di Portovenere
 
 
 Grotta di Byron
 Il Muzzerone
 Grotte
 
 Le Rosse
 
 
 
 
 

 Le baracche di Schiara a mare
''
 Lo scoglio del Ferale
 Cormorani
La moglie con lo Scott MV
 me medesimo con lo Scott HV

Nessun commento:

Posta un commento

Post più cliccati